II DOMENICA DI PASQUA O DELLA DIVINA MISERICORDIA

ANNO C – GIOVANNI 20,19-31

19a. La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei,

La seconda domenica dopo Pasqua è detta della “Divina Misericordia”.

Il brano odierno è tratto dal Vangelo di Giovanni e narra quanto è avvenuto sia la domenica della risurrezione sia esattamente otto giorni dopo. Possiamo distinguere cinque parti: l’apparizione di Gesù ai discepoli il primo giorno della settimana, il giorno del Signore; il mandato ad annunciare il Vangelo e perdonare i peccati; l’incredulità di Tommaso; la nuova apparizione otto giorni dopo; la conclusione con l’affermazione della beatitudine per quelli che crederanno senza aver visto.

Scarica il contenuto