• Foto Piccole Suore della Sacra Famiglia
  • Foto Piccole Suore della Sacra Famiglia
  • Foto Piccole Suore della Sacra Famiglia
  • Foto Piccole Suore della Sacra Famiglia
  • Foto Piccole Suore della Sacra Famiglia

Pasqua 2014

home-page-risorto-villa

Cristo è risorto veramente! Alleluia!

buonapasquaagnellocavallino2


Buona Pasqua dalla Redazione di www.pssf.it


Mio Signore, ci indichi la via della croce

come percorso necessario

per comprendere ciò che conta di più.

Non indietreggi di fronte al dolore

perché nessuno possa dubitare

dell’autenticità del tuo dono.

Accogli il bacio del tradimento

perché il perdono

sconfigge più della vendetta.

Soffri in dignitoso silenzio

perché l’altro riconosca il suo crimine

e si convinca a pentirsi.

Non distruggi chi ti condanna

né chi ti rinnega

perché continui ad offrirgli

la possibilità di redimersi.

Ti lasci percuotere e flagellare

perché nessuno pensi

che lo vuoi schiacciare

con la tua potenza.

Abbassi, mite, il tuo capo,

che ti hanno incoronato per burla,

perché tutti capiscano

che non hai amato per scherzo.

Accetti la spogliazione totale della tua persona

perché l’uomo comprenda

che l’essenziale

è nel profondo dell’essere.

Non annienti i tuoi crocifissori

perché vuoi spargere anche per loro

il tuo sangue redentore.

Effondi il tuo Spirito

perché finalmente tutti ti acclamino:

“Mio Signore e mio Dio!”.

Lasci la tua fredda tomba vuota

perché l’Amore Fedele

non si arrende alla morte.

E nel contemplarti Risorto,

mio Dio Crocifisso e Vittorioso,

ricolmo di lacrime di gioia

le tue ferite che,

eloquenti in eterno,

proclamano il tuo incessante bisogno,

di avvolgere ogni uomo

con il sudario della salvezza.

Sr. E.B.


Leggi tutto: Passione e Risurrezione 2014

calicantus

Risurrezione 2014

PASSIONE E RISURREZIONE

Mio Signore,

ci indichi la via della croce

come percorso necessario

per comprendere ciò che conta di più.

Non indietreggi di fronte al dolore

perché nessuno possa dubitare

dell’autenticità del tuo dono.

Accogli il bacio del tradimento

perché il perdono

sconfigge più della vendetta.

Soffri in dignitoso silenzio

perché l’altro riconosca il suo crimine

e si convinca a pentirsi.

Non distruggi chi ti condanna

né chi ti rinnega

perché continui ad offrirgli

la possibilità di redimersi.

Ti lasci percuotere e flagellare

perché nessuno pensi

che lo vuoi schiacciare

con la tua potenza.

Abbassi, mite, il tuo capo,

che ti hanno incoronato per burla,

perché tutti capiscano

che non hai amato per scherzo.

Accetti la spogliazione totale della tua persona

perché l’uomo comprenda

che l’essenziale

è nel profondo dell’essere.

Non annienti i tuoi crocifissori

perché vuoi spargere anche per loro

il tuo sangue redentore.

Effondi il tuo Spirito

perché finalmente tutti ti acclamino:

“Mio Signore e mio Dio!”.

Lasci la tua fredda tomba vuota

perché l’Amore Fedele

non si arrende alla morte.

E nel contemplarti Risorto,

mio Dio Crocifisso e Vittorioso,

ricolmo di lacrime di gioia

le tue ferite che,

eloquenti in eterno,

proclamano il tuo incessante bisogno,

di avvolgere ogni uomo

con il sudario della salvezza.

Sr. Emanuela Biasiolo

Pasqua 20 aprile 2014